Intestazione
Meteo: Nubi Sparse. Temperatura 13°C con vento da WNW a 25 Km/h.

Pubblicità

Donazione

Donazione a Oulx.org

Per contribuire alle spese di hosting, al mantenimento del sito, della webcam e di tutti i servizi che Oulx.org propone gratuitamente ai visitatori è possibile inviare una donazione all'autore del sito.

Clicca qui per saperne di più.

Degrado del Lago del Gad

Oulx.org alle 06:09 del 23 luglio 2013 scrive

Riporto di seguito quanto ricevuto da un visitatore tramite email:

Da tempo ormai, chiunque decida di fare una passeggiata o una corsa intorno al Lago Orsù (più comunemente conosciuto come “Lago del Gad”) non può non notare lo stato di degrado che regna nella zona.

Già da diversi anni la strada sterrata di accesso è una “groviera”, piena di buche che scoraggiano i molti visitatori a raggiungere il lago con la propria auto, cosa tra l’altro già impedita dall’enorme dosso artificiale creato 200m dopo la biforcazione con il recente parco faunistico.

Continuando la passeggiata, è possibile riposare sulle panche e panchine messe a disposizione dei visitatori nella primavera del 2008: sono in una posizione molto agevole e con un’ottima vista sul lago, ideale per picnic e brevi soste. Ma pochi metri più in là, la triste situazione torna a manifestarsi, con erbe e sterpaglie alte oltre due metri, che si infoltiscono man mano che ci si inoltra lungo il sentiero che costeggia il lago, trasformando una semplice passeggiata una vera e propria gita nella jungla.

Una volta districatosi dalla vegetazione, finalmente si raggiunge il torrente di scolo del lago dove un tempo si trovava una passerella (già provvisoria allora) ma, dopo essere stata distrutta dalla corrente, per alcuni mesi l’attraversamento canale è stato impossibile. Fortunatamente, alcuni volontari hanno realizzato una nuova passerella che, sebbene sia provvisoria anche quest’ultima, permette perlomeno l’accesso all’altra sponda del lago. Ma anche qui, il “benvenuto” viene dato da una fitta vegetazione, rami o interi alberi caduti sotto il peso della neve e mai rimossi.

Proseguendo si notano cumuli di pietre evidentemente utilizzati per grigliate o falò, con relative sedie poi abbandonate sulla riva stessa - nel migliore dei casi. Già, perché in seguito alla mia ultima passeggiata ho avuto modo di scoprire che le rimanenti panche e sedie sono state letteralmente lanciate nel lago, trovandosi ora a un paio di metri sotto il livello dell’acqua!

La vecchia “casa dei pescatori” ormai è stata devastata e ridotta ad un mucchio di assi e macerie, le reti di protezione sono state tagliate creando un ambiente pericoloso per chiunque transiti in quella zona a causa del filo spinato, chiodi e tutto il materiale andato distrutto da incivili.

Ricordo che nel 2006 e successivamente nel 2007 si è tenuta la competizione a livello mondiale del campionato di tuffi dalle grandi altezze (purtroppo poi spostata presso la diga di Rochemolles a Bardonecchia). In seguito a questi eventi, che attirarono centinaia di turisti e curiosi dimostrando solo alcune potenzialità del luogo, le aspettative di un miglioramento e una riqualificazione dell’area sono andate completamente distrutte.

Com’è possibile che un luogo splendido come questo lago, simbolo della frazione e uno dei posti più belli del Comune, che potrebbe attirare turisti anche da paesi vicini specialmente durante le calde giornate estive, anziché venir sfruttato per l’enorme potenziale che possiede venga invece lasciato al degrado in questo modo?



Oulx.org alle 07:38 del 27 luglio 2013 scrive

Articolo riportato su "In Alta Valle", numero 308 del 26/07/2013.



Oulx.org alle 06:26 del 30 luglio 2013 scrive

Risposta da parte dell'Amministrazione Comunale di Oulx in data 30/07/2013:

Rispetto alla segnalazione di un cittadino pubblicata sul periodico "In Alta Valle" e sul sito "Oulx.org" ritengo necessario fornire alcune risposte e chiarimenti in merito a quanto correttamente segnalato.
La necessità di valorizzare il Lago rendendolo fruibile ad un vasto pubblico, in quanto luogo di notevole valore naturalistico, tanto da risultare una potenziale risorsa di attrazione turistica, è ben presente a questa Amministrazione.
Come tutti gli altri punti del programma elettorale lo sviluppo di tale area del Gad è stato affrontato, con l’obiettivo di giungere, nel pieno rispetto della legalità e della correttezza e trasparenza amministrativa, ad una valorizzazione del lago che consentisse, il suo affidamento pluriennale ad un soggetto gestore. La necessità di un soggetto gestore è indispensabile per garantire la cura e manutenzione del luogo, la sua custodia, sempre più necessaria visto il grave livello di maleducazione e teppismo presenti, e la sua complessiva valorizzazione, promuovendo e gestendo attività nautiche, di pesca e di ricreazione.
A tal riguardo nel marzo 2012 è stata avviato un bando con la formula della “Manifestazione di interessi” per cercare un soggetto gestore che, a fronte di una concessione novennale, anche a titolo gratuito nei confronti del Comune, doveva assumere l’incarico di manutenzione, gestione e promozione del lago attraverso l’organizzazione di varie attività. A questo bando hanno risposto tre soggetti con offerte tra loro piuttosto differenti e non confrontabili; due soggetti inoltre prevedevano di svolgere attività di pesca a pagamento che all’epoca, in questo genere di acque non era consentita dalle normative regionali e provinciali, se non a fronte di una totale recinzione del lago che ne avrebbe di fatto impedito l’accessibilità ai non pescatori.
Nel gennaio 2013, a seguito della modifica della normativa provinciale e regionale è stata avviata dal Comune la procedura per ottenere la concessione provinciale del lago quale “Area turistica di pesca”. A tale pratica è stata data dalla Provincia una risposta verbalmente positiva con ratifica tramite delibera di Giunta Provinciale che dovrebbe avvenire prima dell’interruzione dei lavori per le vacanze estive.
Come sarà ufficializzata la risposta positiva della Provincia, sulla base di quanto proposto nelle manifestazioni di interesse già pervenute, sarà pubblicato un bando per l’affidamento in gestione del lago che possa comprendere anche il suo esercizio quale "area turistica di pesca", attività di rilevanza economica che potrà permettere al futuro gestore di coprire i non indifferenti costi necessari per la cura e manutenzione del luogo.
Come già avvenuto per il vicino recinto faunistico, dato da questa amministrazione in gestione ad un operatore locale, ed ora pienamente operante dopo anni di abbandono e trascuratezza della passata amministrazione, si riuscirà così entro la fine del mandato amministrativo ad attivare una gestione anche del lago. Si conseguirà così il duplice obiettivo di avere un’area di valore turistico curata e mantenuta e nel contempo di promuovere un’attività imprenditoriale che potrà avere risvolti positivi sull’occupazione, con la creazione di alcune occasioni lavorative, anche se facilmente solo stagionali.
Infine ci tengo a ribadire di essere disponibile a fornire documentazione e risposte direttamente al cittadino che ha inviato la segnalazione al giornale, come a tutti coloro che per senso civico ritengono di dover segnalare situazioni di degrado presenti sul territorio comunale. E’ sufficiente chiedere un appuntamento al Sindaco !!
Paolo De Marchis – Sindaco di Oulx

Oulx.org alle 10:41 del 11 agosto 2013 scrive

In seguito a diverse opere di manutenzione da parte di alcuni volontari, il lago del Gad ha cambiato aspetto! In particolare è stata tagliata l'erba lungo entrambe le sponde, in modo da rendere agevole la passeggiata, le panche e sedie che erano state lanciate nel lago sono state rimosse e la casetta dei pescatori è stata ripulita!!!



sergio alle 09:28 del 13 agosto 2013 scrive

Un grandissimo ringraziamento a tutti i volontari che si sono impegnati a restituire decoro al lago del Gad!!!

Sergio

davide alle 09:58 del 18 dicembre 2013 scrive

scusatemi la la casetta dei pescatori da chi è stata ripulita?? che ha tagliato l'erba? vorrei ringraziarli personalmente per il grande lavoro svolto

davide

Oulx.org alle 04:43 del 11 maggio 2014 scrive

Nei giorni scorsi sono iniziati alcuni lavori di riqualificazione dell'area del lago.



Clicca qui per rispondere alla discussione
Per rispondere alla discussione è necessario essere registrati. Clicca qui per registrarti o autenticarti.