Intestazione
Meteo: Sereno. Temperatura 8°C con vento da WSW a 17 Km/h.

Pubblicità

Donazione

Donazione a Oulx.org

Per contribuire alle spese di hosting, al mantenimento del sito, della webcam e di tutti i servizi che Oulx.org propone gratuitamente ai visitatori è possibile inviare una donazione all'autore del sito.

Clicca qui per saperne di più.

Ufficio Turistico Oulx: il pasticcio del Comune

Anonimo alle 01:30 del 20 aprile 2010 scrive

Ho letto questa mattina la notizia su La Stampa: complimenti al sindaco e all'assessore al turismo! Davvero geniali!!

Siete riusciti a smontare una delle cose che ad Oulx funzionava meglio: l'ufficio turistico. Ma dove l'avete trovata l'idea di questo bando? Una subdola operazione politica?

A dire il vero, quelli della Pro Loco non li conosco di persona, ma entrando in ufficio in agosto e durante le vacanze di Natale ho sempre visto il loro personale impiegato ( erano due ragazze) che mostravano gentilezza e competenza. Sempre ben vestite ed educate, parlavano lingue straniere e si occupavano anche della biglietteria dello sci. Sui banconi avevano un sacco di materiali, orari dei treni, il meteo, l'elenco delle manifestazioni...il materiale turistico era lo stesso che trovavo a Bardonecchia e Sestriere, senza nulla da eccepire.

Perchè allora li avete fatto fuori?

Sono di casa ad Oulx grazie alla mia famiglia da crica 30 anni, presso la zona dell'Abadia, e mi ricordo gli ultimi anni in cui l'ufficio era stato chiuso al pubblico, dopo le polermiche con l'Atl, quel Comitato che poi è fallito, ecc. Da un paio d'anni le cose erano tornate a posto, anzi funzionavano bene.

E ora ricominciate con questi giochetti?

Perchè se la vostra Pro Loco aveva rilanciato e riaperto bene l'ufficio da un paio d'anni, il sindaco li rimuove? Forse non li hanno votati alle elezioni? Forse non gli sono simpatici? Non mi pare una grande idea...dove sta la verità?

Ora mi vado a leggere il bando pubblico di cui si parla nel pezzo (sperando di trovarlo sul sito del comune!!): se il presidente della Pro Loco dice il vero sui maggiori punti assegnati per l'offerta al ribasso e l'affitto da pagare più alto (mi pare 60 a 40), allora hanno fatto bene a lamentarsi e a non partecipare!

Ma con quale criterio il vostro Comune affida un ufficio del turismo? Mi sembra tutto molto strano...è un classico esempio all'italiana, dove chi vince vuole prendere tutto cambiando anche le cose che funzionano? O sono i posti di lavoro che interessano a molti?


Francesca
(una turista delusa)

Anonimo alle 08:49 del 21 aprile 2010 scrive

Pur essendo residente e non turista, non posso che concordare con la villeggiante Francesca. E mi vergogno un po' che siamo andati sui giornali per questa storia: il Comune cu ha fatto una pessima figura!

Tutta questa vicendaa dell'ufficio turistico puzza di bruciato, è troppo strano! Ma che ha in mente il sindaco De Marchis?
E l'assessore Mei? Metterà un'altra pista di pattinaggio gestita dal campeggio di Beaulard?

In effetti non ho sentito da nessuna altra parte parlare di bandi x affidare un ufficio informazioni...e poi se proprio la Pro Loco, che ha fatto rinascere questo ufficio, non partecipa, vuol dire che c'è qualcosa di strano...ma poi, soprattutto, perchè hanno voluto cambiare un servizio che funzionava bene?

Alla faccia di chi diceva che questa amministrazione comunale sarebbe stata diversa da quella precedente...questi fanno ancora più i furbetti!

Altro che ....."partecipazione"! Che delusione!

Giovanna

Anonimo alle 06:22 del 22 aprile 2010 scrive

"La luna nuova", 20/04/2010, pag. 21.

IL SINDACO RESPINGE GLI ATTACCHI:
Spero che la polemica non sia strumentale. All'ufficio serve un progetto più ampio"

L'accusa che il Comune abbia confezionato un bando su misura per estromettere dai giochi la Pro Loco viene respinta in toto dal sindaco Paolo De Marchis. "Anzi- dice il primo cittadino di Oulx - sono molto dispiaciuto che l'associazione abbia deciso di non partecipare perchè in questi anni ha gestito bene l'ufficio turistico e inoltre svolge un'attività molto importante per la vita del paese. Non capisco il perchè di questa polemica: quello che mi stupisce, piuttosto, è che la facciano adesso, a un mese dalla pubblicazione del bando e quando ormai il tempo è scaduto. Se davvero pensano queste cose, potevano dirle subito. Mi auguro solo che a monte non ci siano delle strumentalizzazioni".

Il motivo di questo bando, spiega De Marchis, sta nel fatto che l'amministrazione comunale, a meno di un anno dalla sua entrata in carica, sentiva la necessità di pensare ad un progetto di più ampio respiro per l'ufficio turistico di Piazza Garambois: "Quando ci siamo insediati, la Pro Loco aveva un incarico fino alla Fiera Franca dell'ottobre 2009, incarico che abbiamo poi provveduto a prorogare per due volte, sempre per la durata di tre mesi. Ora sentivami la necessità di elaborare un progetto più ampio: la vera innovazione di questo bando è chepermetterà al gestore di fare un'attività molto aperta, anche di tipo commerciale e rivolta
all'incoming, stimolando la sua capacità imprenditoriale, visto che prevediamo tra le altre cose la vendita di prodotti tipici locali e un servizio simile a quello di un'agenzia di viaggi".


Quanto alla convenzione per l'utilizzo dei locali, il sindaco assicura che il Comune provvederà ad assegnare alla Pro loco una nuova sistemazione in un locale all'interno della palazzina comunale: "Come viene detto nel testo della convenzione - ricorda - la durata triennale della concesione degli spazi dell'ufficio turistico è comunque subordinata al permanere della destinazione d'uso dei locali concessi. Perciò, nel momento in cui la Pro Loco decide di non partecipare al bando, non ha nemmeno più diritto all'utilizzo di quei locali".

In merito ai parametri del bando, e al fatto che non venga riconosciuto un punteggio più alto a chi, come la pro loco stessa, è Iat della Regione o è convenzionato con l'Atl, De Marchis controbatte che "dalla Provincia ci hanno detto più volte che il riconoscimento Iat è stato sì conseguito dalla Pro loco, ma in quanto gestore dell'ufficio turistico: pertanto non è di "proprietà" della Pro Loco, ma va comunque al territorio e più in generale al Comune nel momento in cui l'associazione non gestisca più l'attività".

Infine sul taglio dei contributi per le manifestazioni estive: "A dire il vero la Pro Loco ha ricevuto un totale di 2mila 200 euro, di cui 500 sono già stati spesi per il Carnevale. Abbiamo incontrato tutte le associazioni e abbiamo spiegato loro che non potevamo fare altrimenti. Ma abbiamo anche detto a tutti, Pro loco compresa, che se durante l'anno ci fosse la possibilità di una maggiore spesa corrente sul bilancio comunale, avremmo garantito un ulteriore finanziamento".

Anonimo alle 12:42 del 24 aprile 2010 scrive

Quanto dichiarato dal sindaco ai giornali è inquietante: con giri di parole di fatto ha confermato che con quel bando volevano togliere quelli della pro loco dall'ufficio turistic "oper un progetto piú ampio" (cioé aprire un`agenzia viaggi in piazza?)!
Sembra di essere tornati nel 2005: Cassi aveva cacciato l'Atl per metterci dentro il Comitato per Oulx, ora De Marchis caccia la Pro Loco, sostituita da questa cooperativa di susa, che da quel che so da quando è ststa fondata non ha mai gestito uffici informazioni ma solo musei! bella roba, che gran scelta!
come scriveva giovanna, fan ridere queste cose: come la pista di pattinaggio era gestita dal campeggio in debito, ora oulx avrà l'ufficio informazioni gestito da bibliotecari! prossimamente chiederanno all'associazione pescatori di occuparsi del babyparking o del bocciodromo?

ps: vedremo ors chi lavorerá in quell'ufficio…tutto questo interessamento mi pare strano…

Anonimo alle 10:31 del 26 aprile 2010 scrive

Sono Francesca, e faccio parte di quei cittadini che avevano scelto questa amministrazione comunale a giugno, e ne ero entusiasta!
Ma in questi pochi mesi di govern, con queste azioni un po' subddole, mi hanno davvero deluso.
Nel sindaco ci credevo, a dire il vero l'assessore Mei invece non mi è mai piaciuto...con quelll'aria da montato, in giro per il paese...non mi ha mai ispirato tanta fiducia...

Siamo a neanche un anno dalla vittoria, e già si comportano così...ma perchè alla fine adOulx non si riesce a fare qualcosa di buono? La storia si ripete sempre??? Pensavo che la storia fosse diversa, rispetto al passato!

Scontri, polemiche, volontà di far fuori quelli che consideriamo "avversari" o "non amici"....accidenti, ma questa lista non doveva comportarsi diversamente?

E poi si inventano un bando per mettere nell'ufficio turistico una cooperativa che arriva da Susa, amministrata da un prete? E sarà lui a gestire il turismo ad Oulx? Proprio geniale!

Mah...

Anonimo alle 12:01 del 26 aprile 2010 scrive

"La Valsusa", 22/04/2010, p. 12.

Mauro Meneguzzi, sindaco di Sauze d'Oulx:
"Praticamente come tutti i comuni ci troviamo a dover riaffidare la gestione dell'ufficio turistico, Nel nostro caso passerà al consorzio di albergatori di Sauze, così da poterne anche avere un controllo diretto".
---------------------------------------------------------------------------------------

...meglio affidare direttamente l'ufficio a qualcuno oppure permettere democraticamente
a tutti di accedere con un bando?

Il progetto "più ampio" mi pare già avviato: l'ufficio turistico, già da tempo, vende
mappe, libri, gadget, magliette, ecc. In più ha disposto un servizio di affitto racchette da neve e biciclette: cosa che nessun altro ufficio di informazioni della Valle ha finora fatto.
Tanto vale avere un piano di gestione ben organizzato per questi servizi aggiuntivi già esistenti!

Infine CulturAlpe è riconosciuto dalla Regione Piemonte tra gli operatori turistici specializzati. Dunque non è solo una "combriccola di preti"....
Verificate al sito http://www.regione.piemonte.it/turismos ... /index.php

Anonimo alle 01:34 del 27 aprile 2010 scrive

Dopo aver letto la scorsa settimana gli articoli su Stampa, Luna Nuova e Valsusa, ed aver analizzato il bando, mi sono fatto una chiara idea della situazione:

1) è sicuramente meno ipocrita e più onesto fare (come tutti gli altri Comuni della Valle di Susa e non solo) una precisa scelta d'ammiinistazione, piuttosto che indire un bando "pubblico" molto molto strano, come quello messo all'albo pretorio. Altro che democratico...ma chi su questo forum ha pubblicato "articolo 1" o "articolo 2" li ha letti?

Ma non prendiamoci in giro! In Italia lo sappiamo tutti che per permettere a qualcuno di vincere una qualunque gara (dal campionato di calcio all'appalto dei lavori per il G8 della Maddalena), basta fare delle regole precise e indirizzate...se facciamo una gara in cui diamo più punti a chi ha i capelli biondi rispetto a chi li ha mori, è ovvio che i mori perderanno...

Ossia, sarebbe stato più trasparente e corretto scegliere, nel pieno del proprio "potere" di affidare la gestione diretta di un servizio come l'ufficio informazioni, quale precisa scelta amministrativa (come ha fatto Sauze d'Oulx) piuttosto che inventarsi un bando come quello ideato dal Comune di Oulx (assurdo davvero, invito tutti a leggerlo), chiaramento indicato per una cooperativa o una società privata che mira al profitto, piuttosto che verso un'associazione che non ha fini di guadagno ed è sopra le parti.

Come mai nei bar già un mese fa si parlava dell'arrivo di questo prete da Susa per la gestione di quell'ufficio? Erano tutti malelingue e preveggenti??

Come mai, altrimenti, il Comune avrebbe inventato di far pagare l'affitto (circa 300 euro al mese, da quello che ho letto), e scelto di dare più punteggio a chi si offriva di fare questo servizio al ribasso, con meno soldi? Chiaramente se decidi di privilegiare con 60 punti su 100 chi offre di più, "togli" dalla gara le associazioni senza fini di lucro, e chi avrebbe fatto quel servizio senza un fine di guadagno.


2) Il sindaco ed il suo assessore al Turismo dovevano essere più coraggiosi, e ammettere che volevano chiaramente togliere la Pro Loco da quell'ufficio, non essendo un'associazione "amica" del Comune: si sarebbero risparmiati questa magra figura, facendola fare anche a tutto il nostro paese sui giornali. Motivandolo seriamente, se davvero c'erano ragioni di inefficienza da parte dell'associaizone turistica, oppure dicendo chiaramente che - essendoci nel direttivo persone a loro sgradite - avevano deciso di farli fuori. Era nelle loro facoltà; d'altronde lo si capisce dalle liste di giugno...
Con De Marchis in lista c'erano vari esponenti delle associazioni di Oulx, ma non della pro loco: un candidato era della Polisportiva, uno di quelli che gestiscono in centro estivo (Il Girasole), senza contare figlie, affini e fidanzati degli altri gruppi di Oulx (alpini, l'at art, ecc.)

3) Avevo visto anche io, quest'inverno, che nell'ufficio turistico gestito dalla Pro Loco si noleggiavano le ciaspole e si poteva comprare la cartina dei sentieri. Ma non ho mai visto quelle ragazze vendere i pacchetti come in un'agenzia viaggi (per dove? la valle d'aosta? l'egitto???) o vendere vino, prosciutti e formaggi "tipici". Per fare queste cose, ci sono i tanti negozianti di Oulx che sicuramente non prenderanno bene questa scelta di far diventare quell'ufficio, un nuovo esercizio commerciale...e li posso ben capire!

Davvero bravissimi questi politici!!

Anonimo alle 12:16 del 5 maggio 2010 scrive

Non ne capisco molto di politica, di bandi, ecc. ma una cosa ho capito, parlandone in paese e leggento le dichiarazioni del sindaco: il Comune ha deciso di affidare l'ufficio del turismo a una cooperativa di un prete di Susa, senza puntare sulle risorse locali (c'era la Pro Loco, ma non solo, basti pensare al nascente Consorzio Turistico di Sauze, o ad altre società locali).

Se questo è il grande progetto di rilancio del nostro paese, che questi politici avevano promesso in campagna elettorale....stiamo freschi.

Al peggio non c'è mai fine...sono contento di non averli votati!

Mi sembra di essere tornati al tempo del Comitato per Oulx di Cassi, quello con il palatenda ecc. Ma almeno, lì non c'erano sacerdoti che dovevano gestire il turismo (ma la Chiesa non ha altre urgenze in questo momento che fare business?)

Possibile che chi arriva ad una poltrona, vuole sempre mettere il becco su tutto?

Mario

Clicca qui per rispondere alla discussione
Per rispondere alla discussione è necessario essere registrati. Clicca qui per registrarti o autenticarti.