Oulx.org Ŕ un sito indipendente dal Comune di Oulx, dall'Ufficio Turistico e dalla Pro Loco. I rispettivi siti Web sono pubblicati nella pagina contatti.

Forum di Oulx.org

Petizione per la soppressione del passaggio a livello

Scritto da Oulx.org il 11/08/2013 alle 11:11:53

Riporto di seguito il testo di una petizione per la soppressione del passaggio a livello di Oulx, presente presso diverse attività commerciali del Paese:

E' nota a quasi tutti i visitatori dell'Alta Valsusa, ma è soprattutto sperimentata e collaudata giornalmente dai residenti del Comune di Oulx, la situazione di grave disagio, ormai "storica", in cui versa l'abitato di Oulx, spaccato letteralmente in due tronconi dalla Ferrovia Torino-Lione e collegato solo col superamento del P.l. di Corso Ortigara -SS 335.
Risulta un grave disagio per le soste prolungate, anche superiori ad un quarto d’ora, che precludono giorno e notte, senza alternative valide e non di lungo corso (Pont Ventoux o Circonvallazione di Oulx), al ritmo del passaggio di un centinaio di convogli ferroviari giornalieri, ovvero di almeno 4-6 convogli all’ora, (che ben sovente si incrociano), anche tutti gli accessi verso Savoulx, Beaulard, Frazioni varie, Bardonecchia, Salbertrand, Autostrada Torino-Frejus, etc…
Questa è anche l’occasione propizia per ricordare a chi di dovere, la situazione deficitaria generale degli attraversamenti ferroviari ancora esistenti sul Comune di Oulx, sostanzialmente risolta solo sui caselli del Gad e Cazete nell’occasione delle Olimpiadi e già molto prima invece sul casello di Savoulx, ma consapevolmente irrisolti su Corso Ortigara e Via San Lorenzo di Oulx, oltre che sulla stazione di Beaulard e sul casello n°89 (Royeres).
Tutte le Amministrazioni comunali di Oulx dell’ultimo ventennio, anche perdendo la “faccia “ con i loro amministrati, hanno discusso invano, con la dirigenza F.S. prima e poi con RFI, per ottenere soluzioni tecnico-finanziarie alternative ai predetti passaggi a livello e per quanto riguarda quello specifico di Corso Ortigara di Oulx, risultano essere state cercate diverse soluzioni alternative più a monte (almeno due) e anche più a valle verso il Gad, oltre che sul sito attuale con la proposta di sottopasso e anche di sovrappasso.
Probabilmente agli arbori del ventennio trascorso esisteva un Piano Nazionale Tecnico-Finanziario delle F.S. per la soppressione dei passaggi a livello e ci risulta che restando in vallata, siano stati risolti (faticosamente) tutti gli altri casi esistenti, salvo appunto quelli di OULX, dove si sono risolti, come già detto, solo i passaggi a livello agricoli, e non i più importanti, ovvero quelli per i Residenti, i Servizi, il Turismo, i Trasporti, etc…
Non siamo qui per cercare e processare alcuna Amministrazione comunale, né le Ferrovie dello Stato vecchie e nuove, sarà da fare in altre sedi, ma probabilmente bisognerà prendere purtroppo atto che l’Ente Ferrovie nuovo (RFI) non ha più i finanziamenti specifici, né un ufficio tecnico di progettazione, ma solo più una burocrazia sterile e impotente, come gran parte degli Enti dello Stato attuali (salvo l’Ufficio delle Entrate e rispetto solo ai contribuenti “normali”).
Sembra pertanto che oggi giorno per essere ascoltati e per essere alleviati e risarciti da danni fisici-morali-materiali ed economici, che enti come le R.F.I. ci stanno procurando, non sia più possibile passare attraverso “canali” normali e convenzionali, dubitiamo quindi anche sugli effetti di una petizione come la presente e ci sia invece bisogno della mediazione di un “Gabibbo” o il sacrificio di qualche vittima (ormai sono superati anche i politici).
Comunque Noi Firmatari, che crediamo ancora (un poco) nello Stato, pensiamo che questa situazione altamente penalizzante per quasi tutta l’Alta Valsusa, circa la mancata soppressione del passaggio a livello di Oulx- Corso Ortigara e del suo superamento con un adeguato e funzionale sottopasso veicolare e pedonale, debba essere necessariamente RICONSIDERATA e RIATTUALIZZADA dalle R.F.I., di intesa con l’ANAS (titolare della Strada), proponendo una PROGETTAZIONE tecnica valida e definitiva in tempi strettissimi, reperendo i FINANZIAMENTI necessari conseguenti e soprattutto attuanti in tempi brevi la PROCEDURA burocratica e la COSTRUZIONE dell’opera, per non perdere, come si dice, “DEFINITIVAMENTE LA FACCIA”, davanti agli Abitanti di Oulx, agli Utenti e all’Opinione pubblica generale.
Il presente documento, che non ha alcun carattere di riferimento politico, e che ci auguriamo venga sottoscritto pesantemente da TANTI, ha solo l’ingrato compito di sollecitare le Autorità responsabili preposte per Legge a risolvere un’acuta, anomala e penalizzante situazione di Interesse di carattere Generale.
Non essendo sicuri che le richieste del presente Esposto-Petizione vengano comunque avviate a risoluzione onorevole da parte di chi di dovere, anticipiamo la notizia della costituzione a Breve di un Comitato Civico, che continuerà la presente iniziativa, esprimerà rappresentanza di riferimento e soprattutto proporrà altre iniziative, magari più incisive, se necessarie.
Restiamo in attesa di eventi sicuri e possibilmente concreti e salutiamo distintamente.

 

Scritto da pinolovetere il 12/07/2016 alle 09:26:33

Buongiorno a tutti.

A distanza di tre anni, vorrei sapere se in merito ci sono delle novità. In particolare se è stato costituito il Comitato Civico e se ci sono state altre iniziative.

Grazie. 

Rispondi

Per rispondere a questo argomento Ŕ necessario effettuare il login.